ScampiaToday

Esplosione ai Camaldoli, aperta un'inchiesta per omicidio colposo

Verrà disposta probabilmente l'autopsia delle due vittime, il 45enne Davide Conato ed il 60enne Mario Moccia

Foto Folle

La seconda vittima della tragedia dei Camaldoli, l'esplosione di un serbatoio di gas della piscina Ariete in via Guantai a Orsolone, si chiamava Mario Moccia.

L'operaio – della ditta incaricata della manutenzione dell'impianto – compiva 60 anni proprio il giorno dell'esplosione. Aveva riportato ustioni gravi sul 90 per cento del corpo e le sue condizioni erano apparse fin da subito disperate.

Ancora ricoverati, con ustioni sul 50 per cento del corpo, un dipendente della piscina ed un altro operaio della ditta manutentrice.

Intanto la procura di Napoli ha aperto un fascicolo per omicidio colposo sulla vicenda. Verrà disposta l'autopsia sulle salme delle due vittime, Davide Conato e Mario Moccia.

TUTTE LE FOTO DEL TRAGICO INCENDIO AI CAMALDOLI
CONTINUA 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Donna trovata morta, legata e imbavagliata: ipotesi rapina

  • Attualità

    Ecco le città in cui il clima rende la vita migliore: Napoli solo 43esima

  • Cronaca

    Pugni in faccia alla compagna: arrestato 51enne

  • Cronaca

    Macchia scura a Lago Patria: "Schiaffo ad un luogo di straordinaria bellezza"

I più letti della settimana

  • Violenza sul lungomare, maxi rissa davanti ai bambini

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Gennaro Rega si spegne giovanissimo, lutto a Brusciano

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 25 al 29 marzo

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento