ScampiaToday

Esplosione ai Camaldoli, aperta un'inchiesta per omicidio colposo

Verrà disposta probabilmente l'autopsia delle due vittime, il 45enne Davide Conato ed il 60enne Mario Moccia

Foto Folle

La seconda vittima della tragedia dei Camaldoli, l'esplosione di un serbatoio di gas della piscina Ariete in via Guantai a Orsolone, si chiamava Mario Moccia.

L'operaio – della ditta incaricata della manutenzione dell'impianto – compiva 60 anni proprio il giorno dell'esplosione. Aveva riportato ustioni gravi sul 90 per cento del corpo e le sue condizioni erano apparse fin da subito disperate.

Ancora ricoverati, con ustioni sul 50 per cento del corpo, un dipendente della piscina ed un altro operaio della ditta manutentrice.

Intanto la procura di Napoli ha aperto un fascicolo per omicidio colposo sulla vicenda. Verrà disposta l'autopsia sulle salme delle due vittime, Davide Conato e Mario Moccia.

TUTTE LE FOTO DEL TRAGICO INCENDIO AI CAMALDOLI
CONTINUA 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento