ScampiaToday

Omicidio di Cristofer Oliva, Furlan condannato a 30 anni

Il ragazzo scomparve nel 2009: mai ritrovato il suo cadavere. L'altro imputato, all'epoca minorenne, è stato invece assolto

Cristofer Oliva

Fabio Furlan, unico imputato per l'omicidio di Cristofaro “Cristofer” Oliva, è stato oggi condannato a 30 anni di reclusione. Oliva è il ragazzo di Chiaiano scomparso nel 2009, del quale non è mai stato ritrovato il cadavere.

La sentenza è stata emessa dalla Terza corte d'assise. Movente dell'omicidio, secondo la ricostruzione dell'accusa, i contrasti nella gestione di una piantagione di marijuana, impiantata dai due nei pressi di casa, e la gelosia per una ragazza che si contendevano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Karim Sadek, l'altro amico di Cristofer accusato del delitto, all'epoca non era ancora maggiorenne: è stato assolto dal Tribunale dei minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento