ScampiaToday

Apre la porta di casa, gli sparano contro quattro colpi

E' successo a Scampia, stamattina alle 4. Il 35enne ferito - precedenti penali, furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale - è stato soccorso inizialmente dalla madre e poi condotto al Cardarelli

Terrore a Scampia, dove un 35enne con piccoli precedenti penali è stato ferito a colpi di pistola nel suo "appartamento": viveva abusivamente in un deposito comunale trasformato in abitazione, al civico 66 di corso Marianella.

L'episodio è avvenuto intorno alle 4 della scorsa notte. Secondo quanto ha riferito alla polizia, avrebbe sentito bussare alla porta da persone che dicevano di volergli parlare. Aperto l'uscio, uno dei quattro che il ferito è riuscito a vedere gli ha sparato contro quattro colpi con una calibro 8 Luger.

Nel deposito comunale gli agenti hanno in effetti trovato tracce di sangue, bossoli ed impronte. Il 35enne - precedenti penali, furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale - è stato soccorso inizialmente dalla madre e poi condotto al Cardarelli dove si trova ricoverato in Chirurgia d'urgenza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Casa

    Ricoperta da formiche, la protesta degli infermieri: "Caso segnalato tre volte"

  • Politica

    Consigliera comunale di Roma aderisce al movimento di de Magistris

  • Meteo

    Estate di San Martino, a Napoli c'è chi si tuffa in mare

  • Cronaca

    Riapre l'Istituto Dante Alighieri di piazza Carlo III: lavori terminati

I più letti della settimana

  • Metabolismo, come accelerarlo: i 9 cibi che bruciano i grassi

  • Un Posto al Sole: uno dei personaggi storici lascerà la soap

  • Arriva a Napoli "l'Estate di San Martino": dieci giorni di sole

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Prelevano a sua insaputa 15mila euro dal conto corrente: non ha diritto al rimborso

  • Ricoperta di formiche in ospedale, De Luca: "Si procederà con rigore assoluto"

Torna su
NapoliToday è in caricamento