ScampiaToday

Deborah, dalle vele di Scampia a dj di fama mondiale

Dalla periferia partenopea ai più famosi club del mondo, la 35enne si propone come esempio positivo per il suo quartiere: ecco la sua storia

Deborah De Luca

Deborah De Luca è partita da Scampia per girare il mondo. La dj napoletana oramai è un fenomeno mondiale: da viale della Resistenza dove ha abitato fin dalla nascita (ha 35 anni), ora si esibisce nelle più famose discoteche dei cinque continenti.

La "risposta italiana a Nina Kraviz" è partita dalla periferia, dalle vele. Studi da fashion designer, si arrangia come cameriera, barista, ballerina. Poi conosce Giuseppe Cennamo, il producer che l’ha portata fino alla creazione dell'etichetta SolaMente Records. Arriva la fama.

È una dj molto lontana dall'idea che si ha dei frequentatori "professionisti" di club e discoteche. Colleziona Barbie, è astemia, è affezionatissima alla piccola Nina (una cagnetta di un anno e mezzo). Dice di parlare alle persone di se stessa e della sua vita: insomma, è la quotidianità di una ragazza normale – con un lavoro particolare – il segreto del suo successo.

Deborah non ha dimenticato Scampia, luogo per il quale racconta di voler essere une esempio positivo, di chi ce l'ha fatta. Nonostante le difficoltà, e attraverso una vita onesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento